Monte San Biagio cosa vedere e cosa fare

  • Home
  • Borghi
  • Monte San Biagio cosa vedere e cosa fare

Monte San Biagio cosa vedere e cosa fare

Un borgo tra serenità e relax

Consiglio
Latinamipiace
Panorama dal Castello

 Stagione Ideale
Estate/Autunno

Tipo di attrazioni
Architettoniche

Prodotto tipico
Salsiccia

Oggi scopriamo il borgo di Monte San Biagio , situato su di una collina alta 133 m., che domina la piana di Fondi. Scopriremo insieme cosa vedere e non perdersi, le attività e le cose da fare per una passeggiata o un week-end nel borgo pontino. E se le sue attrazioni non  dovessero bastarvi,sappiate che vicino ci  sono spiagge da sogno, borghi medievali, laghi e tanto altro ancora.

Monte San Biagio, è costituito da circa 6.000 abitanti, il suo centro storico conserva le caratteristiche urbane medioevali e a darvi il benvenuto saranno le tre porte San Rocco, San Vito e Portone o Porta del Castello. Le origini del paese si fanno risalire all'età medioevale quando si iniziarono a costruire le prime case, intorno al castello roccaforte. Quest'ultimo fu costruito su ruderi romani che si possono tuttora osservare incorporati nella base del castello a pochi metri dal Portone.  

Le prime notizie che si hanno del castrum Monticelli (cosi veniva chiamato in passato) appare in un atto dell'Archivio Cassinese, stipulato nel 1099. Nel 1862 però il Prefetto , invitò il Sindaco a cambiare il nome al paese perché Monticelli si confondeva con Monticelli di Rocca Guglielmina (Esperia );fu perciò denominato Monte San Vito. Però, anche questo nome creava confusione con l'omonimo paese in provincia di Ancona ed il Prefetto ordinò un ulteriore cambio. Il Consiglio Comunale nella seduta del 20 dicembre 1862 decise per Monte San Biagio in onore al Santo Patrono.

Ma vediamo insieme il borgo di Monte San Biagio cosa vedere e cosa fare.



Monte San Biagio cosa vedere

Centro Storico

Iniziamo il nostro viaggio alla scoperta del centro storico di Monte San Biagio partendo da passo di Portella una costruzione formata da due torri in mattoni unite da un arco a tutto sesto che da sempre ha avuto un ruolo importante nel contesto storico del paese . Originariamente l'antica Via Appia passava sotto di esso.Fino al 1870 fu passo di dogana, e segnò il confine del Regno di Napoli. Troviamo poi la porta San Rocco principale porta del paese, modificata nel 1755. Sulla chiave di volta dell'arco a mezzogiorno sono incise le iniziali: Gesù, Maria e Maddalena. 

Tra gli edifici da vedere a Monte San Biagio troviamo la chiesa San Giovanni Battista che si pensa sia stata eretta dai Longobardi nel VII sec. Fu ampliata nel 1748: l'interno della chiesa è ad una navata con arco a tutto sesto.Al suo interno in una nicchia si trova il busto in argento del patrono San Biagio e le spoglie mortali del co-protettore Sant'Innocenzo. Piccola curiosità l'organo della chiesa è originario del 1700 ma nel 1856 un fulmine lo devastò, e fu restaurato varie volte. 

Altro edificio emblematico è il castello costruito sui ruderi di una fortezza o di un tempio romano, la sua pianta è trapezoidale e domina tutta la città. A nord del castello ci sono due torri (in origine erano tre): una circolare e l'altra semicircolare che poggia su una base triangolare. La seconda, detta “Torre Triangolare”, è un edificio raro in Italia per la sua forma. Si tramanda che questo castello fu rimaneggiato dai Carolingi. Il Conte Onorato II Caetani lo ampliò e lo fortificò. I documenti più antichi che parlano di questo edificio sono datati 1099. Per lungo tempo privata, la Torre è stata ristrutturata nel 2013 dopo essere stata donata al comune dalla famiglia Addessi.

Da vedere la casa università di Monticelli abitata durante il periodo feudale, dal governatore del paese, ancora oggi si può osservare sull'architrave della porta lo stemma della corte rappresentato da un ramo di ulivo nel palmo della mano. Attualmente è sede della biblioteca comunale.

Da non perdere Porta san Vito seconda porta del paese a nord-ovest attraverso essa si può imboccare la lunga galleria Vernone, antico passaggio delle truppe in difesa del paese e raggiungere Piazza Vernone. La galleria è caratteristica per le sue vie a gradino che salgono verso il centro.

Infine consigliamo di perdersi tra i vicoli e le scalinate ma sopratutto affacciarsi e godersi il panorama in una delle tante terrazze panoramiche della città.



Sughereta San Vito

Una delle attrazioni da non perdere nella città di Monte San Biagio è sicuramente la Sughereta San Vito si trova nella frazione di San Vito in località Dupante e Sorgente San Vito e si estende su una superficie di circa 300 ettari. Si tratta infatti di una delle sugherete più estese d'Italia, dopo quelle della Gallura in Sardegna, ed è caratterizzata da un fitto bosco ad alberi ad alto arbusto e con vari esemplari secolari.

Lago di Fondi

Altra attrazione è sicuramente il Lago di Fondi è uno dei più grandi della provincia di Latina ed alimentato da fonti di acqua dolce. Si trova tra il comune di Fondi e di Terracina ed è una valida alternativa alla spiaggia ed una scusa per conoscere meglio il territorio. Il lago può essere percorso in vari punti grazie ai suoi sentieri e sicuramente è una delle cose da fare per chi soggiorna o passeggia per il borgo di San Biagio.

Se vuoi scoprire tutti i segreti del Lago di Fondi, scopri qui la nostra guida.



Monte San Biagio cosa fare

Spiagge vicino Monte San Biagio

Sicuramente una delle cose da fare a Monte San Biaggio è quella di visitare il litorale tra la città di Terracina e Sperlonga i tratti di mare dove tuffarsi e prendere il sole sono tanti ed adatti a tutti i gusti. Infatti si trovano tratti di litorale in cui ci sono locali e stabilimenti balneari attrezzati adatti per le famiglie e coloro che cercano la comodità e tratti di spiaggia libera dove poter stare con tranquillità.   Tanti anche i locali dove mangiare, passare una serata tra amici o giocare con i propri bambini.

Se invece volete conoscere alcune delle spiagge più belle della provincia qui trovate le 10 migliori.



Trekking ed Escursioni a Monte San Biagio

Un altra delle cose da fare per chi si trova a Monte San Biagio è il trekking grazie alla vicinanze dei monti Ausoni e ad altri posti suggestivi. Uno dei sentieri di trekking più amati è quello del Monte delle Fate il sentiero numero 6 del Parco dei Monti Ausoni. Un itinerario che permette in una sola escursione di raggiungere il punto più alto dei Monti Ausoni e di ammirare la Piana di Fondi ed il lago, Sonnino e la valle dell'Amaseno un vero piacere per l’escursionista.

Potete trovare maggiori informazioni sul percorso a questo link.

Inoltre se vi piacciono le escursioni vi consigliamo di leggere la nostra guida sui 10 posti più belli dove fare trekking nella provincia di Latina.



Canoa nel Lago di Fondi

Se desiderate passare una giornata alternativa  potrete immergervi nella natura e nell'ambiente del Lago di Fondi, con la possibilità di girarlo in canoa da Aprile ad Ottobre. A disposizione del cliente, è presente un'area pic-nic, in un giardino ombrato dove poter consumare il proprio pranzo, con la possibilità di cucinare carni utilizzando i barbecue messi a disposizione.





Provare le specialità enogastronomiche di Monte San Biagio

Sono molte le specialità enogastronomiche tipiche del Borgo di Monte San Biagio come la rinomata salsiccia al coriandolo di Monte San Biagio,fatta seguendo le antichissime tradizioni di lavorazione, il formaggio marzolina che viene prodotto con il latte delle capre bianche di Monte San Biagio ed infine tra le eccellenze della zona troviamo il Moscato di Terracina che viene prodotto nei vigneti della zona.

Se ti piacciono i vini allora non puoi perderti questa raccolta dei vini pontini.



Monte San Biagio come arrivare in treno

Per arrivare a Monte San Biagio con il treno bisogna prendere un treno regionale ed arrivare direttamente alla stazione di Monte San Biagio-Terracina Mare e da li si può prendere un taxi o un autobus che in pochi minuti vi porterà al centro storico.

Monte San Biagio come arrivare da Roma

Per chi vuole arrivare a Monte San Biaggio da Roma può prendere comodamente SS 148 Pontina ed arrivare in poco meno di 90 minuti nel centro città. Altrimenti si può prendere l'autostrada A1 ed uscire all'uscita di Frosinone per poi immettersi sulla SS156 Via dei monti Lepini e seguire per Terracina nelle vicinanze di Terracina bisognerà prendere l'uscita per la SS7 e seguire in direzione Monte San Biagio.

Monte San Biagio come arrivare da Napoli

Per chi vuole arrivare a Monte San Biagio da Napoli comodamente con l'autostrada può prendere la A2 in direzione Roma ed uscire al casello di Frosinone,e poi prendere subito dopo Via Dei Monti Lepini/SR156 e seguire le indicazioni per Terracina. 

Per coloro che invece non vogliono prende l'autostrada possono prendere la SS Domiziana in direzione Formia e da li proseguire per Monte San Biagio.

Offerta del giorno



Booking.com





Leave a Comment