Tiella di Gaeta una delle specialità pontine più amate

Tiella di Gaeta
una delle specialità pontine più amate

Consiglio Latinamipiace
Provare quella
di Polipi

va-bene-con-latinamipiace Va bene con
Vino Bianco

tipo-di-piato-latinamipiaceTipo di piatto
Secondo

costo-latinamipiaceCosto
Basso

La Tiella di Gaeta è sicuramente uno dei più amati prodotti tipici della provincia di Latina un piatto che racchiude pizza e prodotti del mare. La sua ricetta è semplice e fonde in sé tutta l'essenza di Gaeta, un gustoso prodotto di origine secolare che forniva a contadini e pescatori un pasto completo in grado di durare più giorni. 

Cerchiamo allora di scoprire la Tiella di Gaeta dalle sue origini e alla tradizione che la caratterizza. 

Cos'è la Tiella di Gaeta?

La Tiella di Gaeta  è semplicemente una torta salata composta da due dischi di pasta sfoglia, simili a quelli di una pizza che vengono uniti schiacciandoli con le dita, che custodiscono un ripieno preparato con ingredienti di mare o terra. La Tiella perfetta deve avere un aspetto dorato e va mangiata preferibilmente non calda ma dopo un pò di riposo della massa.

Origine della Tiella di Gaeta

fernando-IV-di-Borbone-Tiella-di-Gaeta-sapori-latinamipiaceSi racconta che Ferdinando IV di Borbone fosse rimasto innamorato della Tiella di Gaeta, anzi qualcuno sostiene che sia stato proprio lui l'inventore.

Pare che il sovrano nei suoi ripetuti soggiorni a Gaeta si confondesse con gli abitanti e che stupito dall'abilità con la quale le massaie preparavano la pizza elaborò il doppio strato di pasta con il ripieno di pesce o verdura, la tiella.

Dopo la caduta del regno Borbonico nel 1860 divenne il pasto simbolo degli emigranti che lasciarono Gaeta alla ricerca di un lavoro.

Qualsiasi sia la sua origine è diventato uno dei prodotti tipici di Gaeta.



Tiella di Gaeta ricetta

massa-tiella-di-gaeta-ingredienti-sapori-latinamipiace

Di seguito potete trovare la ricetta e tutti gli ingredienti della Tiella di Gaeta:

  • 500 g di farina
  • 20 g di lievito naturale
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 200 ml di acqua tiepida
  • Sale

ripieno-tiella-di-gaeta-sapori-latinamipiacePer ciò che riguarda il ripieno la classica prevede l'utilizzo di polpi e olive di Gaeta ma nel tempo si sono utilizzati diversi ingredienti di mare e terra. La ricetta con i polpi prevede :

  • 1 kg di polpi
  • 100 g di olive di Gaeta snocciolate
  • 100 g di pomodori pelati
  • Prezzemolo
  • Peperoncino



Tiella di Gaeta come si prepara

come-preparare-la-Tiella-di-Gaeta-sapori-latinamipiace
 

  • Per prima cosa si dovrà mettere il lievito con sale e olio in una ciotola con acqua tiepida e far riposare alcuni minuti,
  • Successivamente si aggiunge la farina un po’ per volta ed mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo;
  • Si lascia riposare l’impasto coperto da un canovaccio per circa 40 minuti.
  • Una volta lievitato l'impasto si divide in due dischi di un centimetro di spessore, uno per la base e l’altro per la copertura
  • Si stende il primo disco e lo si dispone su una teglia di diametro 32cm precedentemente unta con olio;
  • Si versa poi il ripieno di polpi cucinato in precedenza e lo si copre con il secondo disco;
  • Si chiude il bordo con la pressione delle dita e si formano le cosiddette “pizzoccole”, ovvero i tipici bordi ondulati per tutto il perimetro della tiella. Con una forchetta si faranno dei buchi sulla superficie e si spalma con una mano o con un pennello olio;
  • Si inforna a 180° per circa 30 minuti a forno no ventilato

Non ci resta che augurarvi buon appetito e mi raccomando se volete conoscere al meglio Gaeta potete cliccare qui e leggere la nostra utile guida su questo magnifico borgo pontino.






Leave a Comment