Sperlonga, uno dei borghi marittimi più belli d’Italia

  • Home
  • Borghi
  • Sperlonga, uno dei borghi marittimi più belli d’Italia
sperlonga-borghi-latinamipiace

Sperlonga cosa vedere e cosa fare

no dei borghi marittimi più belli d’Italia

 Consiglio Latinamipiace!
Grotta di Tiberio

Stagione Ideale
Estate

Tipo di attrazioni
Architettoniche/ Naturali

Prodotto tipico
Zuppe di pesce

Sperlonga è sicuramente uno dei borghi più rinomati della Provincia di Latina. Le sue spiagge bianche e l’acqua cristallina le hanno permesso il merito di ottenere la famosa Bandiera blu. 

Il centro storico del borgo (nominato come uno dei borghi più belli d’italia), situato su uno sperone di roccia che si protende verso il mare, e i siti archeologici di importanza nazionale, ne fanno una meta da non perdere.

Inoltre la vicinanza a Roma e a Napoli,  rendono questo borgo sicuramente un must della provincia di Latina. Ma vediamo insieme cosa vedere e cosa fare.

Sperlonga cosa vedere

Centro storico

Il centro storico di Sperlonga è caratterizzato da piccoli vicoli coloratissimi  edifici con architetture religiose, civili e militari ben conservate, che la rendono perfetta per una passeggiata alla scoperta dei suoi segreti. Tra i vari edifici sicuramente bisogna menzionare la chiesa di Santa Maria ed il Palazzo Sabella che nel 1379 ospitò l'antipapa Clemente VII.

Le quattro torri

Costruite nel medioevo per difendersi dagli attacchi del mare, rappresentano  oggi una delle mete turistiche più visitate. La Torre Centrale (o Maggiore) di cui sopravvive solo una parte ed il suo profilo è raffigurato nello stemma del Comune. La Torre Truglia, edificata nel 1532 sulle fondamenta di una preesistente torre romana di avvistamento, fu più volte restaurata e dal 1870 al 1969 fu utilizzata come sede della Guardia di Finanza. Attualmente è il Centro Educazione dell'ambiente Marino del Parco Naturale Regionale "Riviera d'Ulisse". Vi sono poi la Torre del Nibbio e la Torre di Capovento. Quest’ultima si trova a circa 3 km da Sperlonga e fu edificata nel 1532 su di uno sperone di roccia a picco sul mare.

Museo Archeologico Nazionale e Area Archeologica Grotta e Villa di Tiberio

L’origine del nome Sperlonga deriva dal latino speluncae (caverne), in quanto nella zona costiera ci sono numerose caverne che in passato furono riadattate dai romani a luoghi dove vivere e soggiornare. Ed è proprio una di queste caverne che ha reso il borgo di Sperlonga famoso vi è infatti un importante Area Archeologica ovvero quella della villa dell'imperatore romano Tiberio, in cui si trova anche una grotta naturale già nota agli archeologi nel 1908 e ribattezzata Grotta di Tiberio.
La grotta comprende una cavità principale, preceduta da un’ampia vasca rettangolare (peschiera) con acqua marina, al cui centro era stata realizzata un'isola artificiale che ospitava la caenatio (sala da pranzo) estiva. La villa invece era costituita da molteplici edifici con terrazze rivolte verso il mare. La villa vera e propria conserva una serie di ambienti intorno ad un cortile porticato, tra i quali sono compresi ambienti di servizio, più volte ristrutturati, una fornace e un forno per la cottura del pane.

Curiosi di conoscere altre suggestive grotte? Allora scopri le 10 più belle della Provincia di Latina

All'interno dell'area archeologica troviamo anche il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga Inaugurato nel 1963 dopo il ritrovamento di una serie di resti archeologici oggi raccoglie tutti i reperti romani del territorio e grazie alla qualità delle sculture (massima espressione ellenistica) lo rende un museo di alto rilievo a livello nazionale e non solo.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 08:30 alle 19:30 ad un costo di 5€ il biglietto intero e 2,50€ il ridotto.

Gli amanti delle passeggiate possono raggiungere questo museo a piedi o in bicicletta dal centro storico di Sperlonga grazie ad un comodo percorso ,che costeggia la Flacca, di qualche chilometro o anche dalla spiaggia.

Parco regionale della Riviera di Ulisse

Il parco si estende lungo la costa del golfo di Gaeta e comprende i territori delle aree protette dei comuni di Gaeta, Formia, Minturno e Sperlonga. Al suo interno si può visitare oltre che il museo archeologico e la villa dell'imperatore Tiberio a Sperlonga, anche il tracciato dell'antica via Flacca. Infine lo specchio di mare antistante la villa e il promontorio è in concessione al WWF per la creazione dell’OASI BLU (zona marina protetta)zona in cui si tengono importanti attività educative e ricreative come : immersioni subacquee, snorkelling,sea-watching, percorsi natura, campi scuola di studio e di ricerca, escursioni lungo la costa, attività didattiche per scuole.

Sperlonga cosa fare

Visitare le Spiagge

Come abbiamo accennato al principio Sperlonga è caratterizzata da diverse spiagge con Bandiera Blu scopriamo alcune delle principali.
Spiaggia dell’Angolo caratterizzata da una spiaggia dal colore dorato, famosa per includere al suo interno la grotta di Tiberio. Facilmente raggiungibile scendendo la scalinata che dal Comune va verso il porto ed attraversando i vari stabilimenti che portano alla Grotta di Tiberio.
Vi sono poi le spiaggie di Canzatora, Fontana, Bonifica e Salette spiaggie di sabbia fine ed acque limpide generalmente frequentata da famiglie e da abitanti del posto. Superato il promontorio del Ciannito, vi è la costa di Bazzano che termina con la spiaggia delle Bambole, sulla quale si apre l’omonima grotta.

Scopri qui la classifica delle 10 spiagge più belle della Provincia di Latina

Free Climbing a Sperlonga

Sicuramente una delle cose da fare a Sperlonga per gli appassionati è il free climbing, infanti lungo la Via Flacca nel tratto che congiunge Sperlonga e Gaeta si possono trovare delle pareti molte note sia in Italia che all'estero.Grazie in primo luogo alle condizioni climatiche favorevoli e al magnifico paesaggio che le circonda.  Tra queste troviamo il Castello invisibile; il Paretone del Chiromante; l'Avancorpo di Destra,l'Avancorpo di Sinistra, la Palestra del Pueblo, con possibilità di arrampicata anche nei giorni di pioggia; la Boca de Cielo; la Spiaggia dell'Arenauta con i due settori L'Approdo dei Proci e la Grotta dell'Arenauta; le Falesie calcaree, per gli amanti degli strapiombi.

Escursioni in Barca a Sperlonga

Una delle attività da poter svolgere a Sperlonga è l'escursioni in barca, infatti vi sono diversi punti raggiungibili esclusivamente in barca che vale la pena visitare. Potete trovare tutte le informazioni nel porto di Sperlonga.

Sperlonga cosa mangiare

Prodotti tipici

prodotti-tipici-sarde-all'aceto-e-alloro-sperlongaTra antiche ricette di pescatori e contadini la gastronomia di Sperlonga è sicuramente una delle più ricche della Provincia di Latina. Una cucina basata sulla semplicità e dagli ingredienti semplici e principalmente di mare, tra i prodotti tipici troviamo: 

Le zuppe di sarde, di pesce alla sperlongana, di fagioli, marinata.

I bambolotti con ragù di seppie 

Linguine alle alici

Sarde all'aceto e alloro 

 

Sperlonga come arrivare in treno

Come arrivare in treno a Sperlonga?

Per arrivare a Sperlonga  con il treno (linea FS Roma-Napoli) si deve scendere alla stazione di Fondi. Da Fondi parte un autobus per Sperlonga ad ogni arrivo dei treni.

A questo link potete trovare gli orari per e da Fondi

 

Sperlonga come arrivare da Napoli

Come arrivare a Sperlonga da Napoli?

Per arrivare a Sperlonga da Napoli ci sono due opzioni

  • per chi preferisce l'autostrada, potrà usare l'autostrada del Sole Roma-Napoli, l'uscita più vicina a Sperlonga si trova a Cassino.
  • Altrmenti si può arrivare con la SS7 Appia fino a Formia e da li proseguire fino a Sperlonga

Sperlonga si trova a 114 Km da Napoli.

 

Sperlonga come arrivare da Roma

Come arrivare a Sperlonga da Roma?

Per arrivare a Sperlonga da Roma si percorre la via Pontina (fino a Terracina) e si poi prosegue lungo la via Flacca.

Sperlonga si trova a 116 Km da Roma.

Sperlonga scopri uno dei borghi più belli d’Italia, con le sue spiagge di sabbia dorata,reperti archeologici ed un suggestivo centro storico.






Leave a Comment