Le crostatine di visciole dei monti Lepini

Le crostatine di visciole dei monti Lepini

Una delizia pontina 

Consiglio 
Latinamipiace
Provare a colazione

va-bene-con-latinamipiace Va bene con
Caffè o Tè

tipo-di-piato-latinamipiaceTipo di piatto
Dolce

costo-latinamipiaceCosto
Basso

Le crostatine di visciole dei monti Lepini sono uno dei principali prodotti tipici della provincia di Latina un piatto tipico della tradizione pontina ed in particolare della città di Sezze. La loro ricetta è veloce ma estremamente deliziosa vengono mangiate durante tutto l'anno e sono ideali per sorprendere gli amici durante una cena a pranzo o nell'ora della merenda.

Ma scopriamo insieme tutti i segreti delle crostatine di visciole dei monti Lepini.



Visciole cosa sono

Le visciole sono delle particolari ciliegie selvatiche contraddistinte da un colore rosso forte e da un sapore intenso ed inconfondibile. Diverse dalle amarene, fanno parte della stessa famiglia delle ciliegie e dei duroni. Sono ideali per produrre liquori, sciroppi, salse agridolci ma sopratutto marmellate.

Le visciole hanno un elevato contenuto di vitamina C, che le rende ottime nei periodi invernali e quando si soffre di influenza ed aiuta anche le funzioni intestinali e favorisce la diuresi, in quanto ricco di flavonoidi, che hanno azione antiossidante e combattono i radicali liberi.

Le visciole dei Monti Lepini, rappresentano un prodotto tipico pontino e per questo è stato inserito dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nei Prodotti Agro-alimentari Tradizionali (P.A.T.) del Lazio.

Ingredienti

Di seguito potete trovare tutti gli ingredienti per preparare 10 o più crostatine di visciole :

  • 1 uovo intero
  • 2 rossi d’uovo
  • 125 g zucchero
  • 100 g strutto
  • scorza di limone
  • 300 g farina
  • 150g marmellata di visciole

In alternativa allo strutto si può usare anche burro o margarina.



Preparazione crostatine di visciole

Per preparare le crostatine di visciole si inizia con la preparazione della pasta frolla. Per poterla preparare bisognerà impastare a mano, creando un piccolo vulcano con la farina setacciata e mettere al centro uova,strutto,zucchero ed aggiungere un pizzico di sale. Impastare senza lavorare troppo e fino ad ottenere un panetto liscio e morbido. Una volta pronta la pasta frolla lasciar riposare nel frigo per un ora.   Nel mentre si potranno preparare gli stampini per crostatine ungendoli con un po di burro e farina; successivamente si fodererà quest'ultimi con la pasta frolla e si faranno dei piccoli fori nel fondo con una forchetta, questo aiuterà che la massa non cresca durante la cottura.Ricordate che in questa fase bisognerà lasciare un po di pasta per la fase successiva. Si aggiungerà poi, all'interno degli stampini per crostatine, la marmellata di visciole e si applicheranno delle piccole striscioline di pasta frolla avanzata formando una scacchiera.   Si metteranno poi a cuocere in forno riscaldato precedentemente a 200° per circa 30 minuti.

Attendere un 10/15 minuti che si raffreddi l'impasto e le vostre crostatine di visciole saranno pronte per essere assaporate!



Dove comprare le crostatine di visciole

Le crostatine di visciole si possono acquistare in generale in quasi tutta la provincia di Latina ma specialmente nella zona di Sezze,  il paese di origine di questa prelibetezza, Priverno,Bassiano e Maenza. 

Sicuramente le crostatine di visciole sono uno dei prodotti gastronomici della provincia di Latina da non perdere




Blog Comments

Le pastarelle di visciole sono originarie di Sezze, non lo trovò corretto che non sia neanche stato menzionato, anzi enunciato in ultimo rispetto agli altri paesi. I monti Lepini imitano un prodotto che ha una tradizione secolare e che nasce dall’arte culinaria delle donne setine. Rispettiamo il dovere d’informazione!
Grazie

Salve Alessandra,

La ringraziamo per il suo commento e la sua attenta osservazione il nostro voleva essere un semplice elogio ad uno delle nostre prelibatezze e dove si possono mangiare. Riguardo la loro origine non eravamo certi dell’informazione e per non incappare in errori abbiamo preferito non menzionarla, però provvederemo ad aggiungere nell’articolo questo ultimo dettaglio.

Le auguriamo una buona giornata e buon week-end

Staff
Latinamipiace.it

Leave a Comment