Casatella terracinese

Casatella terracinese

L'immancabile dolce pasquale pontino

Consiglio 
Latinamipiace
Provare a colazione

va-bene-con-latinamipiace Va bene con
Caffè o Tè

tipo-di-piato-latinamipiaceTipo di piatto
Dolce

costo-latinamipiaceCosto
Basso

La Casatella terracinese è uno dei principali prodotti tipici della provincia di Latina che viene consumato specialmente nel periodo di Pasqua ed in particolare nella città di Terracina. La sua ricetta veloce, semplice ed estremamente deliziosa lo rende un dolce ideale per sorprendere gli amici durante il pranzo di Pasqua o Pasquetta.

Di cosa si tratta? Vi diamo un anticipazione una crostata che contiene ricotta, caffè e sambuca . . . dobbiamo aggiungere altro!? 

Ma scopriamo insieme tutti i segreti della Casatella terracinese.



Ingredienti per la pasta frolla della casatella teracinese

Di seguito potete trovare tutti gli ingredienti per preparare la pasta frolla per una casatella di 24cm di diametro   :

  • 75g di burro
  • 2 uova
  • 130g di zucchero
  • 350 g di farina
  • mezza bustina di lievito

Ingredienti per il ripieno della casatella terracinese

Di seguito invece potete trovare tutti gli ingredienti per il ripieno  :

  • 500 g di ricotta
  • 15 ml di sambuca o rhum (una mezza tazzina di caffè)
  • 1 tazzina e mezza di caffè
  • 250 g di zucchero di canna
  • 4 uova
  • un cucchiaio di cannella
  • 50g di cioccolata fondente grattugiata (oppure per gli amanti del caffè, 2 cucchiai di caffè macinato)



Preparazione pasta frolla della casatella terracinese

Preparazione-pasta-frolla-della-casatella-terracinese-latinamipiace Per preparare la casatella terracinese si inizia con la preparazione della pasta frolla. Bisognerà impastare a mano, creando un piccolo vulcano con la farina setacciata, il lievito e le uova al centro,dopo di che si aggiunge il burro e la vanillina per dare un po di sapore alla massa. Impastate senza lavorare troppo e fino ad ottenere un panetto liscio e morbido. Una volta pronta la pasta frolla lasciatela riposare nel frigo per un ora.

Preparazione ripieno della casatella terracinese

Mentre lasciate riposare la pasta frolla potete iniziare a preparare il ripieno della vostra casatella. Per prima cosa mescolate le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto ben spumoso. Successivamente aggiungete la ricotta la mezza tazzina di caffè di sambuca o rhum, la tazzina e mezza di caffè ed infine il cucchiaio di cannella ed il cioccolato fondente grattugiato (oppure per gli amanti del caffè 2 cucchiai di caffè macinato) ed amalgamate il tutto per un paio di minuti.

Preparazione finale della casatella terracinese

Una volta che la pasta frolla avrà riposato potete toglierla dal frigo e stendere con un mattarello, aiutandosi con un po’ di farina perché la pasta può essere un po viscosa.

Nota: meglio stendere la pasta in modo sottile, perché essendoci il lievito può aumentare di spessore in cottura.

ripieno-della-casatella-terracinese-latinamipiace Coprite con carta da forno uno stampo per dolci di 24cm e rivestitelo con la pasta frolla, mi raccomando non usate tutta la pasta ma solo 3/4 in quando ci servirà per l'ultima fase, con l'aiuto di una forchetta fate dei piccoli fori in maniera che durante la cottura la massa non si gonfi. Successivamente versate il ripieno al suo interno e spargete omogeneamente su tutta la superficie e rivestite con la pasta frolla rimanente formando la classica griglia a strisce della crostata.
casatella-terracinese-finale-latinamipiace Una volta pronto si dovrà lasciare nel forno per almeno una ora ad una temperatura di 180°, sarà pronta quando acquisterà un colore dorato. Lasciate raffreddare per 20 minuti e la vostra casatella terracinese sarà pronta per essere gustata!



Dove comprare la casatella terracinese

Se invece non avete tempo per preparare la casatella terracinese si può acquistare nella zona di Terracina e Monte San Biaggio come detto nel periodo di Pasqua e Pasquetta .
Sicuramente la casatella terracinese è uno dei prodotti tipici della provincia di Latina che non può mancare sulla tavola nel periodo di Pasqua




Leave a Comment