Carnevale nella provincia di Latina

Carnevale-nella-Provincia-di-Latina-latinamipiace

Carnevale nella Provincia di Latina

Ogni scherzo vale

Carnevale nella provincia di Latina si festeggierà quest'anno l'11 Febbraio e come sempre saranno tante le manifestazioni che riempiranno di allegria le vie della nostra provincia. Tra parate,sfilate, feste e tante maschere il programma del Carnevale 2018 si presenta ricco di eventi.

I festeggiamenti maggiori avverranno :

    • Giovedì grasso 8 Febbraio 2018
    • Week-end del 10 e 11 Febbraio 2018
    • Martedì grasso 13 Febbraio 2018

Ovvero l'ultimo week-end prima dell'inizio della Quaresima. In particolare il Martedì grasso è il giorno di chiusura dei festeggiamenti carnevaleschi, dato che la Quaresima inizia con il Mercoledì delle ceneri. Vediamo allora un po di storia e tradizioni del Carnevale. 



Origini del Carnevale

Carnevale-nella-Provincia-di-Latina-Origini-del-Carnevale-latinamipiace

Il Carnevale ha origini molto antiche che risalgono ai greci e romani ed è sempre stato un periodo di festa e rinnovamento simbolico, un momento in cui il caos sostituiva l'ordine quotidiano, che però una volta terminato il periodo festivo, riemergeva nuovo o rinnovato e garantito per un ciclo valido fino all'inizio del carnevale seguente. Il nome deriva dal greco carnem levare ("eliminare la carne"), ad indicare il banchetto che si teneva l'ultimo giorno di Carnevale il Martedì Grasso prima del digiuno della Quaresima. 

In Italia l'inizio del carnevale è tradizionalmente fissato il giorno dopo la Befana ed essendo collegato con la Pasqua non ha ricorrenza annuale fissa ma variabile. 



Frappe e non solo

Carnevale-nella-Provincia-di-Latina-frappe-o-chiacchiere-latinamipiace

Quando si parla di Carnevale non si può non parlare dei dolci ed in particolare delle frappe o chiacchiere, diffuse in tutta Italia e con nomi diversi a secondo delle regioni. Croccanti e friabili sfoglie sono realizzate da un semplice impasto, fritte e cosparse di zucchero a velo per il tocco finale. La loro forma è quello che le rende uniche ed inconfondibili,  rettangolari e con due tagli netti centrali, insomma una vera e propria delizia per grandi e piccini.

Nella nostra provincia inoltre sopratutto per la grande varietà di tradizioni di diverse regioni italiane vengono consumati anche altri dolci come  le castagnole, di origine romagnole sono dei bocconcini di pasta fritta e ricoperte di zucchero. Vi sono poi le zeppole o graffe come si chiamano a Napoli, da non confondere con le zeppole di San Giuseppe. 



La tradizione delle maschere a Carnevale

Carnevale-nella-Provincia-di-Latina-La-tradizione-delle-maschere-latinamipiace

Le origini della tradizione delle maschere durante il carnevale italiano ha origine dal fatto che favorito le maschere venivano usate per impedire il riconoscimento delle persone, che si lasciavano andare a qualsiasi genere di sfrenatezza. Infatti come detto in precedenza il Carnevale era un momento di festa,rinnovamento simbolico e di disinvoltura.  

Secondo la storia del Canevale le maschere italiane rappresentano vizi e virtù del popolo, ma anche della classe borghese e nobile. Il significato delle maschere tradizionali varia per ciascun personaggio.

Tra le maschere italiane più famose tramandate dalla tradizione teatrale e letteraria delle Commedia dell’Arte troviamo : 

  • Arlecchino maschera lombarda, la cui madre, poverissima, gli cucì il tradizionale costume con scampoli di vari colori. Le sue doti caratteristiche sono l’agilità, la vivacità e la battuta pronta.
  • Pulcinella è la maschera più antica della tradizione italiana, che rappresenta la sobrietà dei movimenti, e l’arguzia delle battute, sempre secche e mordenti.
  • Colombina ancella furba e maliziosa pronta ad aiutare la sua padrona.
  • Gianduja maschera piemontese galantuomo a cui piace il vino, l’allegria e di cui è proverbiale la distrazione. 
  • Pantalone di origine veneziana un anziano avaro e diffidente, sempre pronto a giudicare ed incurante degli affari degli altri.
  • Meneghino di origine milanese si tratta del servitore rozzo ma di animo buono, pronto ad aiutare chi si trova in difficoltà, come pure a deridere i difetti dei nobili.
  • Pontinello è la maschera legata a Latina si tratta di un personaggio allegro e positivo, capace di trasmettere allegria e simpatia. I colori del suo vestiario si rifanno ai colori dell’antica Littoria, il nero risalente al ventennio fascista ed il Il blu sabaudo risalente alla monarchia sabauda. Si tratta di una maschera recente e non molto conosciuta creata per delle rappresentazioni teatrali di una commedia intitolata “Maschere e Magia”, rappresentata nel 2004 e nel 2006.



La tradizione dei carri allegorici a Carnevale

Carnevale-nella-Provincia-di-Latina-tradizione-dei-carri-allegorici-carro-del-cigno-latinamipiaceGrandi o piccoli a tema satirico o di fantasia, i carri allegorici di Carnevale sono l'espressione di una tradizione che si ripete ogni anno ed in tutta Italia. L'origine di questa tradizione non è chiara quasi certamente ha una similitudine con l'azione di portare in processione raffigurazione di santi.

Essendo poi un periodo di festa precedente al digiuno quaresimale, queste giornate erano gli unici momenti in cui il popolo poteva esprimere i suoi pensieri verso potenti, regnanti, governatori e tutte quelle figure che se criticate apertamente in altri periodi dell'anno, sarebbero costati la vita. 

Da qui la tradizione anche di rappresentazioni ironiche e apertamente in disaccordo con eventi, personaggi e situazioni politiche che si sono mantenute anche negli anni più recenti creando carri di Carnevale ad argomento politico.

Nella nostra provincia sono tanti i carri allegorici che vengono costruiti ed in particolare nella città di Latina è tipico il carro del cigno.



Carnevale dell'agro Pontino

Carnevale-nella-Provincia-di-Latina-Carnevale-dell'agro-Pontino-latinamipiace

Si tratta di un carnevale itinerante che tocca le principali città Pontine e che prevede sfilate di carri, maschere e tanta musica. Le città coinvolte sono Terracina, San Felice Circeo, Pontinia e Sabaudia inoltre vengono coinvolti anche borgo Vodice, Borgo Montenero e Borgo Hermada. 

Per scoprire tutte le date e gli orari del Carnevale dell'agro Pontino 2018 potete andare a questo link






Leave a Comment