Castelforte un borgo da medaglia civile

  • Home
  • Borghi
  • Castelforte un borgo da medaglia civile

Borgo di Castelforte

un borgo da medaglia civile

Consiglio 
Latinamipiace
Bagno Termale
nella vicina Suio

 Stagione Ideale
Estate/Primavera

Tipo di attrazioni
Architettoniche

Prodotto tipico
Picciolatielli

Il borgo di Castelforte uno degli ultimi comuni del Lazio prima del confine con la Campania, circondato da colline coltivate con vigneti,uliveti e agrumeti è sicuramente uno dei borghi da visitare nella provincia di Latina. Unico comune del Lazio insieme al comune di Santi Cosma e Damiano ad avere la Medaglia d’Oro al valor civile, grazie al coraggio dei loro cittadini che durante la seconda guerra mondiale combatterono contro i tedeschi, qui infatti aveva inizio la famigerata linea Gustav. Ma scopriamo insieme cosa fare e cosa vede nel borgo di Castelforte.   

Cosa vedere nel Borgo di Castelforte

Centro Storico

Il centro storico del borgo di Castelforte è caratterizzato da piccole vie, scalinate e piccole piazze ben conservate, che rendono perfetta una passeggiata alla scoperta dei suoi segreti. Tra le cose da non perdere c’è sicuramente la Porta Cianca storica porta di accesso alla città e sede di un vecchi macello, in questa zona su di una parete di una casa privata, prima di entrare nel borgo, si può notare un basso rilievo di un soldato francese a ricordo dei tempi passati. Troviamo poi il Palazzo Comunale edificato nel 900 in stile neorinascimentale e contenente al suo interno affreschi del Porchetta.

Si continua poi per i vicoli caratteristici del borgo di Castelforte, tra cui via Ferruccio di particolare interesse grazie ai suoi murales, e si passa per il Mastio e le antiche cinte murarie per arrivare alla chiesa dedicata a San Giovanni Battista risalente al 1000-1100.

Da non perdere por la Villa Comunale, a Piazza San Rocco, in cui è stato collocato nel 1934 un Monumento ai Caduti della prima guerra mondiale costruito dallo scultore Torquato Tamagnini alto ben 4,10 metri, in bronzo, travertino e pietra.

Sicuramente non può mancare una visita al piccolo Museo delle linea Gustav contenente cimili,foto risalenti al periodo della seconda guerra mondiale, infine le due altre importanti chiese quella dell’Annunziata e quella dii San Rocco.

Chiesa di Santa Maria di Pensulis

Una delle cose da vedere nel Borgo di Castelforte si trova sulla strada che porta a Suio Terme si tratta della chiesa di Santa Maria di Pensulis. Le origini di questa chiesa sono incerte si pensa possa essere stata costruita sopra la villa di Zeto, il patrizio romano che ospitò il filosofo Plotino.

Il nome Pensulis ha due interpretazioni o un edificio sopraelevato ed infatti la chiesa si trova in una posizione rialzata rispetto al piano della  campagna circostante, oppure  perché la chiesa di Santa Maria di Pensulis, come detto in precedenza sembra essere sorta su edifici già esistenti.

Linea Gustav

La Linea Gustav è a linea di difesa che costruirono i tedeschi per fermare l'avanzata degli Alleati che, durante la seconda guerra mondiale, erano diretti a Roma per liberare l'Italia. In questo tratto di terreno furono combattute aspre lotte e battaglie e quasi tutti i paesi compreso il borgo di Castelforte furono distrutti dai bombardamenti e dai saccheggi.

Un ritorno al passato per non dimenticare ciò che avvenne in questi luoghi ed il coraggio degli abitanti del borgo Castelforte.

Ponte Real Ferdinando sul Garigliano

ponte-Real-Ferdinando-Garigliano-Un'altra delle cose da vedere nelle vicinanze del borgo di Castelforte è il ponte Real Ferdinando sul Garigliano costruito nel 1832 è una delle eccellenza del Regno delle Due  Sicilie. Un ponte sospeso in ferro che nonostante le critiche di vari stati europei si dimostrò avere caratteristiche impensabili per l’epoca.    

Cosa fare nel Borgo di Castelforte

Tra le cose da fare nel borgo di Castelforte ci sono sicuramente :

  • Provare i picciolatielli nodini di pasta di pane, aromatizzati ai chiodi di garofano e fritti in olio extravergine d’oliva.
  • Rilassarsi nelle Terme di Suio stabilimenti con acque termali tra le prime a livello nazionale ed europeo per le proprietà benefiche dovuto alla concentrazione di Iodio.
  • Passeggiare nel parco dei Monti Aurunci e nella vicina Via Francigena
  • Bagno nella vicina Marina di Minturno

Luogo ideale sia in Primavera che Estate quando si possono fare passeggiate e ci si può rilassare all’aperto.

Come Arrivare al borgo di Castelforte






Leave a Comment